Una storia attuale

Italiano Español English

In 30 da una piccola stalla di capre a uno degli allevamenti più riconosciuti di Spagna.

Le madri con i loro puledri nell’allevamento vivono all’esterno tutto l’anno anche se l’inverno qui è rigido.

Santiago Ruiz è un signore di 79 anni che ne dimostra 65. I cavalli e “il tanto lavoro che l’allevamento mi richiede tutti i giorni” lo mantengono in perfetta forma. Tre persone lo aiutano, uno di essi è il Jinete Pablo e naturalmente dalla figlia Marivi che condivide al 100% la passione del padre.

Il risultato
In un quarto di secolo questo allevamento ha raggiunto i risultati e la stima degli allevamenti storici grazie al 100% di passione immessa nell’allevamento dal proprietario e al molto lavoro quotidiano svolto in modo coerente.

Particolari degli edifici progettati e realizzati di Francisco Santiago Ruíz negli ultimi 30 anni.

Un progetto edile interessante
L’edificio era una modesta stalla di capre in mezzo ad una piantagione di ulivi. Oggi è un complesso articolato di spazi funzionali edificati con gusto andaluso dal proprietario, improvvisato architetto di se stesso. Le parti interne ritornano al visitatore un sentimento vissuto e di armonia. I materiali, le attrezzature, gli ampi e maestosi portali in legno sono tutti recuperati da edifici precedenti e messi in opera da artigiani locali. L’allevamento è situato tra Malaga e Siviglia ai piedi de la “Camorra” in località Mollina.

il signor Francisco Santiago Ruíz con la moglie Carmen Trigueros González, e la figlia Marivi Santiago Trigueros

Una linea coerente
Il signor Santiago Ruíz iniziò la sua esperienza di allevatore nel 1987 con alcuni cavalli tordi che presto cambiò con esemplari provenienti dall’allevamento di José Luis de la Escalera. Comprò 5 madri e lo stallone Estudiante XII. Il cambio di strategia fu voluto per ricercare la massima funzionalità della razza che – nel tempo – ha portato l’allevamento Francisco Santiago Ruíz a vincere molto, tra cui: più di 20 medaglie d’oro, diversi premi come migliore allevamento e decine di altri riconoscimenti. Oggi l’allevamento ha circa 100 animali, tutti nati in casa, tra i quali gli stalloni Joyero XXIV, Candelo XI eMalagueño LXXXIII.

I cavalli eccezionali dell’allevamento Francisco Santiago Ruíz, alcuni montati dal fantino Pablo Jímenez Cruz

Fattrici
Impressionante la similitudine delle fattrici, tutte di taglia simile e di colore castano o nero, quale indice di coerenza morfologica nell’allevamento. Urbana XXIX, nata il 15 aprile del 2005 è la preferita dal proprietario. Le fattrici vivono in libertà quasi tutto l’anno con i loro puledri. Quest’anno la natura ha portato in casa 12 maschi e 5 femmine. Un ottimo anno. Durante il rigido inverno le madri e i puledri passano la notte in una stalla collettiva.

Il futuro
Una delle decisioni chiave dell’allevamento è proseguire nella stessa direzione proponendo al mercato cavalli molto funzionali di taglia medio-alta, con ottimo carattere e attitudine per il dressage. Molti di loro stanno competendo e vincendo in Europa e America centrale. Il valore di questo allevamento si misura nella capacità di proporre cavalli di una linea coerente tra loro, in cui il figlio eredita le qualità del padre e quindi mantiene una costanza nel tempo. Oggi il mercato non è florido come un tempo. Le fattrici sono difficili da vendere, la Spagna è debole. Questi dati di fatto imposti agli allevatori hanno spinto molti, tra cui Francisco Santiago Ruíz, a selezionare ancora meglio la razza, proponendo al mercato meno animali, ma di qualità superiore. I risultati si vedono a colpo d’occhio all’allevamento di Francisco in cui vivono cavalli eccellenti e in cui si svolge la vita affettiva della famiglia tra i cui componenti c’è la signora Santiago Ruíz, ottima cuoca, simpatica ed intelligente padrona di casa e colonna portante delle decisioni del marito.